Ci sono cose che vengono facilmente sottostimate.

Una di queste cose è sicuramente l’eccezionalità di avere delle connessioni ai siti web crittografate.

Anche se potrebbe non suonare molto eccitante, in realtà lo è.

Senza le connessioni sicure, i nostri dettagli finanziari, i nostri dati medici e quanto altro, sarebbero facilmente visibili agli internet provider o anche a qualcuno (con le dovute capacità) che usa la nostra stesse rete.

Questo tipo di intercettazione, quindi, viene impedito grazie all’utilizzo di una connessione sicura.

Quando viene utilizzata una connessione protetta solo il nome dominio del sito web è visibile agli altri (per esempio solo la parte fastbyte01.it), e non il contenuto della pagina stessa, o qualsiasi altro dato, come ad esempio i termini di ricerca su un motore di ricerca o le password che inseriamo in un determinato campo di testo.

Quindi, finché utilizziamo una connessione criptata, qualsiasi cosa dopo il nome del dominio non può essere visto da nessun altro in mezzo tra noi e il sito web.

Se vogliamo spiegarlo con una metafora più pratica, è come quando siamo in aeroporto, ognuno può leggere la targhetta con il nostro nome presente sulla valigia, ma il contenuto della valigia stessa non può essere visto dagli altri viaggiatori.

Mentre, continuando sempre con la stessa metafora, se la connessione non fosse criptata, e come se la nostra valigia fosse trasparente e tutti potrebbero vedere ciò che contiene.

Ma come essere certi che si sta utilizzando una connessione sicura?

Sfortunatamente questo dipende tutto dai siti web che devono supportare questa caratteristica, ma fortunatamente è molto facile controllare se è così.

Basta controllare che nella barra degli indirizzi in alto sia presente un lucchetto o che sia presente il testo https (al posto del classico http) accanto al nome del sito.

Inoltre, per rendere più facile questo riconoscimento, la maggior parte dei browser ha implementato un sistema di avviso quando si naviga su un sito “non sicuro”.

Il fatto che la sicurezza e la privacy stanno sempre più venendo prese in considerazione, ha fatto in modo che oltre il 60% del traffico web sia sicuro.

In altre parole, la maggior parte dei siti web che visitiamo usano una connessione sicura.

Tuttavia, non tutti i siti web inviano la loro versione sicura in modo predefinito, e pertanto bisogna fare sempre attenzione e nel caso utilizzare un estensione come HTTPS Everywhere, che forza l’utilizzo di una connessione sicura.