Non tutti amano usare Wine è questo è un dato di fatto. Ma se avete delle applicazioni “Windows” o giochi di cui non potete fare a meno, allora potete provare Wine per utilizzarle.

Per chi ancora non lo conoscesse, Wine, è un software che permette di eseguire le applicazioni e i giochi Windows-only sui sistemi Linux.

Anche se c’è da dire che come tutte le cose del mondo non è un software perfetto, e che molte applicazioni non girano correttamente o spesso vanno in crash senza nemmeno avviarsi.

Ma per quanto non sia perfetto, nel corso degli anni, Wine, ha avuto dei miglioramenti significativi, ed ormai è possibile utilizzarlo per farci girare molte delle applicazioni commerciali più importanti, anche se non proprio le ultime versioni di questi software.

In questa versione 4.0 stabile ci sono delle novità degne di nota, come:

  • Supporto a Vulkan.
  • Supporto alla Direct3D 12 ( il supporto alla Direct3D 12 richiede la libreria vkd3d ed una scheda grafica compatibile con Vulkan).
  • Supporto ai controller di gioco.
  • Supporto agli High-DPI su Android.

Come si può vedere le novità sono importanti, anche se sembrano interessare maggiormente i videogiocatori.

Inoltre oltre ai soliti bugfix, è anche stato migliorato e rifinito il supporto alla Direct3D 10 e 11.

Bene, adesso dopo aver visto le novità principali (per tutte le altre date un’occhiata al changelog), andiamo a vedere come installarlo sulle nostre Linux Machine.

Come installare Wine 4.0

Nota 1: Se avete già installato una versione di Wine precedentemente sul vostro PC, dovete rimuoverla completamente, altrimenti richieste di avere dei conflitti e quindi di ritrovarvi a dover gestire problemi inutili.

Nota 2: La key del repository di WineHQ è stata cambiata recentemente. Quindi fate riferimento alla pagina di Download per avere informazioni aggiuntive per la vostra distribuzione.

Nota 3: Per chi volesse cimentarsi con la compilazione da sorgente, qui trovate il codice e qui le istruzioni.

Ma dato che sono pigro e che uso Ubuntu, in questa guida vedremo come installare Wine 4.0 su Ubuntu e derivate.

Per prima cosa apriamo il terminale e scarichiamo la chiave ufficiale del repository tramite il comando:

wget -nc https://dl.winehq.org/wine-builds/winehq.key

Quindi aggiungiamo la chiave che abbiamo appena scaricato tramite il comando:

sudo apt-key add winehq.key

A questo punto, in base alla versione di Ubuntu che stiamo utilizzando aggiungiamo il repository, tramite il comando:

Per Ubuntu 18.04 e Linux Mint 19:

sudo apt-add-repository 'deb https://dl.winehq.org/wine-builds/ubuntu/ bionic main'

Per Ubuntu 18.10:

sudo apt-add-repository 'deb https://dl.winehq.org/wine-builds/ubuntu/ cosmic main'

Per Ubuntu 16.04 e Linux Mint 18.x:

sudo apt-add-repository 'deb https://dl.winehq.org/wine-builds/ubuntu/ xenial main'

Una volta che abbiamo aggiunto il repository corretto per la nostra distribuzione non ci resta che procedere con l’installazione:

sudo apt install --install-recommends winehq-stable

Fatto. Ora possiamo goderci la scintillante nuova versione di Wine 4.0.